venerdì 16 febbraio 2018

Ed ecco la nostra Elisa e i suoi gioielli!

Bravissima! Complimenti!








Oggi a Polcenigo con la nostra Elisa!


 UTE di Sacile e Altolivenza > Anno Accademico 2017-18
> progetto GIARDINI DELLE DELIZIE <

CORSI GENERALI UTE POLCENIGO
Dalla tavola imbandita al gioiello commestibile
venerdì 16 febbraio 2018 - h15
Polcenigo - Sala Consiliare del Municipio

Un insolito viaggio nel campo del design 
contemporaneo che dimostra
originali contaminazioni tra l’arte culinaria 
e la ricerca sul gioiello.
Nei secoli infatti il cibo ha sempre più acquisito significato,
passando dall’essere esclusiva fonte di nutrimento 
a vera e propria cultura facendo interagire due mondi apparentemente lontani,
quello del cibo e quello dell’ornamento.

conferenza a cura di Elisa Montagner
laureata in Storia delle Arti con indirizzo contemporaneo
___________
Info: segreteria UTE Sacile > tel. 0434 72226 info@utesacile.it

martedì 13 febbraio 2018

Salotto UTE

Piccolo Teatro Città di Sacile
SCENARIO 2017/18
Splendori e tramonto della Belle Époque
in collaborazione con UTE di Sacile e Altolivenza

> domenica 18 febbraio h16.00 > ultimo CINECLUB ispirato alla Belle Époque! <
Sede UTE Sacile - via Garibaldi 62
Salotto UTE > ingresso libero

MIDNIGHT IN PARIS di Woody Allen (2011) 
con Owen Wilson, Rachel MacAdams, Marion Cotillard, Kathy Bates, Adrien Brody

Una sceneggiatura da Oscar per questo splendido omaggio a Parigi e ai suoi miti, dalla Belle Époque ai Ruggenti Anni Venti. 
In questa magica città, non si può mai sapere cosa porta con sé il tocco della mezzanotte…

Info su Scenario: www.piccoloteatro-sacile.org

Contatti UTE Sacile: tel. 0434 72226 - info@utesacile.it

lunedì 12 febbraio 2018

Teatro a Sacile

Piccolo Teatro Città di Sacile
SCENARIO 2017/18
Splendori e tramonto della Belle Époque


NELL’ELEGANTE “ATELIER FRU FRU” VA IN SCENA UN CLASSICO DELLA COMMEDIA: “ORA NO, TESORO!” DI RAY COONEY, 
MA IN ORIGINALE VERSIONE TRIESTINA

sabato 17 febbraio al Teatro Ruffo di Sacile il nuovissimo spettacolo degli Ex-Allievi del Toti 
per la Stagione del Piccolo Teatro

Allegria e divertimento allo stato puro sabato 17 febbraio a Sacile con “Scenario”, la stagione del Piccolo Teatro realizzata insieme all’Amministrazione Comunale e alla Fondazione Friuli, insieme alla Banca di Cividale e alla partnership di molte Associazioni del territorio. Arrivano dunque sul palco del Teatro Ruffo gli attori della Compagnia Ex-Allievi del Toti di Trieste con la loro personale rilettura di un vero classico del teatro brillante, la commedia “ORA NO, TESORO!” di Ray Cooney, drammaturgo contemporaneo con la sua verve indiavolata incarna ancora perfettamente lo spirito di migliori vaudeville. Per questo allestimento, che ha recentemente debuttato con vivo successo sui palcoscenici triestini, il regista Paolo Dalfovo ha pensato a una riambientazione “nell’elegante Atelier Fru Fru”, ovvero un esclusivo negozio di pellicceria, che si immagina in attività nel salotto buono della città giuliana del Primo Dopoguerra, proprio durante i Ruggenti Anni Venti, quando una ventata di nuova voglia di vivere spira leggera e maliziosa. E in questo elegantissimo ambiente, ricostruito con uno scenario di grande effetto, si muovono i protagonisti della storia, ovvero i due titolari della casa di mode, Frullani e Frulich, per le cui creazioni le signore più in vista fanno la fila, prestandosi inoltre ad estenuanti ore di prova. E così, parafrasando il Poeta, “galeotta fu la pelliccia…” per il direttore e la sua amante. Ma basta che la di lui moglie rientri in anticipo dalla villeggiatura sulla spiaggia di Grado, perché la girandola degli equivoci e delle gag si metta in moto, con effetti del tutto esilaranti.

Inizio spettacolo serale alle ore 21.00 – biglietti interi 8 euro, ridotti 6 euro (per prenotazioni: tel. 366 3214668).
Info su Scenario: www.piccoloteatro-sacile.org

venerdì 9 febbraio 2018

STORIA ANTICA

ARCHEOLOGIA
Giovedì 8, 13 e 22 febbraio

Sulla scia del vento - tra mito e storia
docenti: Francesca Trinco - Raffaella Bortolin
Nell’antichità la conoscenza dei venti era molto importante perché connessa con la pratica della navigazione. Come accadeva per le altre forze della natura anche i diversi venti sono stati personificati e quindi divenuti oggetto di narrazione mitica. Sulla loro scia i popoli antichi hanno solcato il Mediterraneo soprattutto per motivi commerciali; ma assieme alle merci si scambiavano anche idee, costumi e diverse visioni del mondo.
Francesca Trinco
Eolo, le Eolie e Odisseo a cura di Francesca Trinco
Le principali imbarcazioni del mondo antico a cura di Raffaella Bortolin
Le antiche rotte commerciali tra mito e storia a cura di Francesca Trinco
L’iconografia dei venti a cura di Raffaella Bortolin

Francesca Trinco, nata a Udine nel 1961, è laureata in Lettere presso l’Università Cà Foscari di Venezia. Insegna Lettere e Latino dal 1993 presso l’ISIS G.A. Pujati di Sacile.
Collaborazione ventennale con l’UTE di Sacile.

Raffaella Bortolin, archeologa, si è laureata in Lettere Classiche presso l’Università Ca’ Foscari di
Venezia, si è specializzata in Archeologia classica presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e ha conseguito il Dottorato di Ricerca all’Università Ca’ Foscari di Venezia, dove è stata cultore della materia in Archeologia delle Province Romane ed ha ottenuto l’affidamento del laboratorio Archeologia preventiva per l’anno in corso.
Ha pubblicato contributi in diversi volumi, le monografie Archeologia del miele e Il Leontocefalo
dei Misteri Mitriaci (2012). Dal 2001 al 2012 è stato membro della Missione Archeologica Italiana
a Hierapolis di Frigia (Turchia) e dal 2004 ha coordinato lo scavo dell’insediamento rustico di Brentin

mercoledì 7 febbraio 2018

Salotto e Cinema all'UTE

Piccolo Teatro Città di Sacile
SCENARIO 2017/18
Splendori e tramonto della Belle Époque

in collaborazione con UTE di Sacile e Altolivenza

> domenica 11 febbraio h16.00 > CINECLUB ispirato alla Belle Époque! <
Sede UTE Sacile - via Garibaldi 62
Salotto UTE > ingresso libero

L’IMPORTANZA DI CHIAMARSI ERNEST di O. Parker (2002) 
con Rupert Everett, Colin Firth, Judy Dench


Celebre trasposizione cinematografica “very british-style” 
dall'omonima, graffiante commedia di Oscar Wilde
che riesce meravigliosamente nell'intento di mettere alla berlina, 
con fine sagacia, le ipocrisie dell’epoca vittoriana.

Info su Scenario: www.piccoloteatro-sacile.org

Contatti UTE Sacile: tel. 0434 72226 - info@utesacile.it


martedì 6 febbraio 2018

PASSIONE CUCINA

In collaborazione con Accademia Italiana della Cucina
martedì 6 Febbraio 
Dalla testa alla coda:
i tagli minori della carne e il loro utilizzo in cucina
Stefano Zanolin e Giampiero Gregoris
docenti: esperti Accademia Italiana Cucina 

In un’epoca in cui l’etica gastronomica ci spinge a “consumare di meno”, l’Accademia della Cucina sposa questo motto, ma senza dimenticare di cercare sempre la qualità, valorizzando magari ciò che, in “epoche d’oro” veniva ingiustamente relegato come “scarto”. Troppa abbondanza, accompagnata dalla smisurata enfasi riservata ai “cibi pregiati”, ci hanno fatto dimenticare la semplicità dei profumi e dei sapori di una cucina composta da ingredienti poveri ma genuini. “Dalla testa alla coda”, con le guancette, i risi in brodo con i fegatini, cuore di manzo in padella, fegato alla veneziana, polmone in umido, cervella e animelle fritte o cotte nel burro o bollite e condite con olio e limone ed altre prelibate amenità... provare per credere!
Giampiero Gregoris
L’Accademia Italiana della Cucina, Istituzione Culturale di rilevante interesse pubblico nata nel 1953 da un’idea di Orio Vergani, ha lo scopo di tutelare le tradizioni della cucina italiana, di cui promuove e favorisce il miglioramento in Italia e all'estero. La cucina è infatti una delle espressioni più profonde della cultura di un Paese: è il frutto della storia e della vita dei suoi abitanti, diversa da regione a regione, da città a città, da villaggio a villaggio. La cucina racconta chi siamo, riscopre le nostre radici, si evolve con noi, ci rappresenta al di là dei confini. La cultura della cucina è anche una delle forme espressive dell'ambiente che ci circonda, insieme al paesaggio, all'arte, a tutto ciò che crea partecipazione della persona in un contesto. È cultura attiva, frutto della tradizione e dell'innovazione e, per questo, da salvaguardare e da tramandare.

Gita a Pederobba, Vidor e Farra di Soligo

Ci sono arrivate altre foto ed un ottimo filmato sulla gita.
Grazie a Ruggero Da Re per le foto e a Maurizio Bincoletto per il video!





Anche questa volta  un bel video del nostro amico Maurizio Bincoletto sull'inebriante gita del 1 febbraio! Tra profumi, vini e muset col cren :) 
Grazie!   Elisa


Consigliamo di ingrandire il video a tutto schermo - Ancora complimenti a Maurizio!

lunedì 5 febbraio 2018

AGENDA ASTRONOMICA DI FEBBRAIO

In questo mese  in prima serata abbiamo a sud lo scorcio di cielo più bello dell’anno, in cui troviamo il maggior raggruppamento di stelle di prima grandezza.
Per orientarsi, è meglio partire dalla costellazione di ORIONE, il cacciatore celeste. A est ci sono i suoi due cani fedeli che lo seguono mentre lui è sulle tracce del TORO, il quale a sua volta insegue il gruppo delle PLEIADI, le sette sorelle.
Verso est si vede già la costellazione del LEONE con la stella REGOLO, mentre allo zenit splende CAPRETTA della costellazione di AURIGA (il cocchiere).

FASI LUNARI 

MERCOLEDI 7      ULTIMO QUARTO
LUNEDI 15            NOVILUNIO
VENERDI 23         PRIMO QUARTO

Come si vede, in questo febbraio non c’è la Luna Piena: infatti in gennaio ci sono stati DUE PLENILUNI, uno all’inizio e uno alla fine del mese, e la stessa cosa avverrà nel prossimo marzo.
Ricordo che la lunazione dura 29 giorni e mezzo, per cui solo febbraio può essere senza PLENILUNIO (come succede quest’anno).

LA STAZIONE SPAZIALE ha ripreso a farsi vedere nel tardo pomeriggio (fra le 18 e le 20).

APERTURA SEDE ASA (Via Peruch 35A)  
MERCOLEDI 7 e MERCOLEDI 21  -  ORE 21-23 

TESSERAMENTO 2018: informazioni sul sito    asasacile.it


venerdì 2 febbraio 2018

Salotto e Cinema all'UTE

Piccolo Teatro Città di Sacile
SCENARIO 2017/18
Splendori e tramonto della Belle Époque
in collaborazione con UTE di Sacile e Altolivenza

domenica 4 febbraio h16.00 CINECLUB ispirato alla 
Belle Époque! 
Sede UTE Sacile - via Garibaldi 62
Salotto UTE > ingresso libero

MOULIN ROUGE! di B. Luhrmann (2001) 
con Nicole Kidman e Ewan McGregor

Sontuoso musical campione d’incassi, premio Oscar per scenografia e costumi. 
Un’ambientazione e una storia davvero indimenticabili per emozionarsi, 
folleggiare e commuoversi nel rutilante sfavillio della Ville Lumière.

Info su Scenario: www.piccoloteatro-sacile.org

Contatti UTE Sacile: tel. 0434 72226 - info@utesacile.it


Teatro a Sacile

Piccolo Teatro Città di Sacile
SCENARIO 2017/18
Splendori e tramonto della Belle Époque


IL “PIGMALIONE” DI SHAW SUL PALCO DEL TEATRO RUFFO A SACILE CON GLI ATTORI DEL TERZO TEATRO DI GORIZIA

sabato 3 febbraio 
la premiazione 
della Compagnia vincitrice di “Scenario 2017”

serata dedicata alla cultura del volontariato e del dono 
con AFDS e ADOfvg

Serata di premiazione quella che presenterà al pubblico “Scenario” a Sacile gli attori del Terzo Teatro di Goriziavincitori dell’ultima edizione della rassegna, di nuovo sul palco del Teatro Ruffo sabato 3 febbraio con un’altra loro fortunata produzione, tratta dal “PIGMALIONE” di G.B. Shaw.
Il pubblico della Stagione promossa dal Piccolo Teatro Città di Sacile ha assegnato infatti lo scorso anno al Collettivo goriziano entrambi i Premi in palio, quello per il gradimento dello spettacolo e quello per il miglior allestimento di scene e costumi, intitolato al ricordo dello scenografo della Compagnia Edmondo Trivellone, entrambi con un punteggio altissimo (9,30 e 9,38 su 10), a riprova dell’ottima riuscita della commedia allora presentata a Sacile “El tesoro de Franz Josef”.
Ci riprovano questa volta con un altro testo brillante e di grande effetto scenico, che per l’occasione la Compagnia ha in parte “adattato” spostando con leggerezza la vicenda, scritta da Shaw nel 1912, dal Covent Garden di Londra al Mercato di Rialto a Venezia, mentre le corse dei cavalli di Ascot lasceranno il posto ai palchi del Teatro La Fenice, durante la messinscena del “Rigoletto” di Verdi. Non perderà certo la sua verve la sguaiata fioraia Elisa, che, sottoposta ad un originale esperimento di “educazione all’eleganza”, finirà naturalmente per conquistare, con la forza della spontaneità e dei sentimenti, il cuore del suo austero professore. 
La serata avrò inoltre un altro richiamo importante, ovvero la promozione della “cultura del dono”, grazie alla partnership del Piccolo Teatro con le sezioni sacilesi delle Associazioni ADFS e ADOfvg (Donatori di Sangue e Donatori di Organi), che partecipano alla Stagione sensibilizzando il pubblico a questi importanti valori di impegno per la comunità. 

Inizio spettacolo alle ore 21.00 – biglietti interi 8 euro, ridotti 6 euro (per prenotazioni: tel. 366 3214668).
Info su Scenario: www.piccoloteatro-sacile.org

giovedì 1 febbraio 2018

In giro per il Veneto in cerca di vino e profumi

La gita di Febbraio a Pederobba, Vidor, Farra di Soligo

Per ingrandire cliccare sulle foto

 Officina Dermocosmetica Kalis
fondata dal dott. Fabio Brunetta,
che ringraziamo per la splendida accoglienza che ci ha riservato!















L'Abbazia di Vidor, sulla riva del Piave, assieme a Camilla Peruch



















La Cantina Perlage a Farra di Soligo, produzione di vino biologico


























Grazie a tutti, è stata una piacevolissima gita!
e ci scusiamo per la qualità delle foto...